« back     Data di pubblicazione: 18 novembre 2018 Stampa questa scheda |
MotoGP, Valencia: la classe è acqua! Dovi batte Rins e Pol Espargaro! Rossi e Vinales ko!
MotoGP, Valencia: la classe è acqua! Dovi batte Rins e Pol Espargaro! Rossi  e Vinales ko!

A Valencia va in scena una gara surreale... bagnata, bagnatissima, ma forse non oltre il limite del poter correre.
Ad andare oltre il limite sono in molti, moltissimi... moltissimi esagerano e volano, cercando di tenere un ritmo troppo vicino a quello possibile sull'asciutto. 11 secondi dal tempo dell'asciutto sono pochi , pochissimi, troppo pochi davvero.
E le Michelin sono così buone,  adesso, che ingannano... i piloti hanno il polso così caldo, che esagerano. Lo fanno in tanti, e l'ansia da cronometro non risparmia nemmeno i super top.
Marquez vola e si dà dello studpido... Miller si lamenta per una non interruzione, e si becca il cazziatone del suo capotecnico.
Alla fine, con tutte quelle cadute, è giusto ripartire... ma ancora più giusto è non forzare.
Alla fine persino Rossi, grande esperto di tutti gli esperti, esagera e butta via un podio sicuro.
L'applauso se lo beccano tutto Dovizioso, Rins, e Pol Espargaro. Almeno i primi 2 sono i più forti del week end.
Per le valutazioni sugli altri, vedere pagelline.
Certo, se non fossero ingordi non sarebbero piloti, ma, alla fine, le gare chiedono di essere finite, e non buttate via in massa!

Al via è Rins a partire in testa... Rins, Dovizioso, Vinales, Marquez, Pol Espargaro, Petrucci, Rossi, Miller, Aleix Espargaro, Zaro che chiude i 10.
1 giro in più e Rossi passa Vinales proprio mentre Miller si sdraia nella ghiaia fangosa per la pioggia.
Fuori anche Pol Espargaro, Petrucci e Pirro... in una gara che ormai è ad eliminazione...e va fuori anche Marquez... con lui anche la sua spalla.
A meno 19 cade anche Iannone... e la gara cambia faccia: Rins, Dovizioso, Rossi, Vinales, Morbidelli, Pedrosa, Zarco, Smith e Nakagami a chiudere i 10... e fuori anche Luthi, Aleix Espargaro... per cambiare.

Altri due giri e Vinales saluta il terzo posto mondiale lanciandosi al pari di tanti altri... idem per Morbidelli.
Rins, Dovizioso, Rossi, Pedrosa, Zaro, Smith, Nakagami, Bautista, Pol Espargaro e Redding a chiudere i 10 nella classifica sempre nuova. Mancano 15 giri... ne mancano 6 per i 3/4 di gara, distanza minima per chiuderla e andare a casa... perché va fuori anche Smith... non si fa a tempo ad aggiornare le classifiche.
A meno 14, Rins sbaglia, Dovizioso e Rossi passano...
Red flag...
Race re started e Rins è ancora davanti, con 14 giri da fare ma Dovi lo passa in rettilineo e in staccata.
Dovizioso, Rins, Rossi, poi Pol Espargaro, Pedrosa, Nakagami, Bautista, Pirro, Zarco e Smithche chiude i 10 dei 16 rider rimasti.
Dovizioso gira più veloce di tutti da subito... con un ritmo che gli altri si sognano. Rossi vola a meno 5 e butta via la gara.
Meno 2: Dovizioso, Rins, Pol Espargaro, Pirro, Pedrosa, Nakagami, Zarco, Smith, Syahrin e Bradl.
Alla fine, tutto confermato: Dovizioso se la merita tutta e batte Rins, Pol Espargaro, Pirro, Pedrosa, Nakagami, Zarco, Smith, Bradl e Syahrin.
Niente da dire, su questa gara ripartita!
I casini li han fatti prima.


Dovizioso
Prima dell'interruzione della gara va tanto quanto Rins, con la ripartenza, fa 14 giri senza problemi di consumo e unisce, allo strapotere della sua Ducati, quello della sua guida. E' il più in forma e fa sua una gara meritatissima. Niente da dire. Tutti muti.
Voto 10

Rins
E' un top rider conclamato... e la Suzuki è una top bike.
L'interruzione della gara gli toglie una vittoria? Non si sa, ma di sicuro avrà modo di rifarsi. Fa poca scena, ma la resa è tanta.
Voto 9,5

Pol Espargaro
In gara 1 se la rischia anche troppo, ma si sente bene e in gara 2 ci riprova. Ben giocata, ben rischiata, e decisamente ben portata a casa. Quella novità che non ti aspetti, ma che fa tutti contenti.
Voto 9

Pirro
Ha tutto il feeling in ogni condizione che giustamente ha un tester veloce. Molto veloce. Velocissimo. Michele Pirro è un casco rubato ad una griglia MotoGP.
Voto 9

Pedrosa
Chiude così, stringendo i denti come ha sempre fatto in carriera.
Un podio sarebbe stato giusto, ma evidentemente non è nelle sue stelle. Voto10 alla carriera.
Voto 10

Nakagami
Forte e sicuro di se sin dalla prima parte di gara. Alla fine fa vedere che l'acqua rende un po' di giustizia a chi non fa mai megapunti.
Voto 7,5

Zarco
Qualcosina in più, visto che davanti sono mancati i mostri sacri, da lui ce la potevamo aspettare. E invece niente. Ma Zarco c'è sempre.
Voto 6,5

Smith
Con l'acqua emerge tutta la britannicità... prima della bandiera rossa va per terra... fortunatamente ha una seconda chance.
Voto 7

Bradl
Tira fuori un po' di classe e fa un paio di numeri non da poco.
In silenzio alla fine vinisce nei 10.
Voto 6,5

Syahrin
Non vince la classifica di rookie dell'anno ma oggi fa una super gara. Con la pioggia ci sa fare da sempre ma oggi vale di più.
Voto 7

 
Fonte: Misterhelmet Gianluigi Ragno