« back     Data di pubblicazione: 7 luglio 2018 Stampa questa scheda |
Superbike, Misano: gara1 a Rea. Tutto il resto, è noia!
Superbike, Misano: gara1 a Rea. Tutto il resto, è noia!

Nella gara più noiosa dell'anno, davanti a un pubblico ai minimi storici... non succede niente di nuovo e niente di realmente interessante.
Rea aumenta il suo bottino che sale ad 80 punti... e gli altri beccano, come sempre, secondi su secondi, impotenti contro l'uomo Kawasaki. Tiene testa, da lontano, solo Davies, mentre crollano nuovamente le Yamaha, la Ducati di Melandri, e tutti gli altri. Tutto avviene davanti al pubblico più sparuto degli ultimi 20 anni. Nient'altro da aggiungere...

Cronaca della gara
Al via Rea è subito davanti a Sykes al via mentre Baz va a terra alla prima curva...Al terzo posto c'è Laberty con Davies, poi Fores, Savadori, VDMark, Torres, Melandri e Camier a chiudere i 10...

Al quarto giro, Laverty è secondo seppur lontano da Rea... mentre Davies lavora per avvicinarsi a Sykes e trovare la strada del podio.

Mentre è sonno assoluto, Rea allunga su Laverty e Laverty allunga su Davies... la lotta più interessante rischia di essere quella tra Melandri e Fores per l'8a posizione.

L'errore di Laverty consente a Davies di passarlo al 13° giro nonostante il vantaggio dell'irlandese...

Non cambia più nulla e più nulla di emozionante, succede in una corsa dall'esito già scritto.

Rea  passa l'ultimo giro a salutare e impennare, sventolando il telo mare dei suoi 80 punti di vantaggio, poi Davies, Laverty, VDMark, Sykes, Fores, Melandri, Savadori, Camier e Mercado a chiudere i 10...


Rea

Inarrestabile, sembra quasi sia già in vacanza. Un'altra gara così e potrebbe andarci davvero, senza grandi preoccupazioni.

Voto 10


Davies

E' il leone che ha però in Rea il suo unico domatore.

Qualunque cosa faccia, Rea gli sta davanti. Deve essere frustrante.

Voto 9,5


Laverty

E' terzo ma becca una paga significativa... Si è evidentemente ripreso dall'infortunio...

Voto 8,5


VDMark

Oggi rimane in piedi e lotta con i primi... da lontano però...

Voto 7


Sykes

E' l'uomo delle pole ma anche l'uomo delle partenze brutte e delle gare in calo.

Voto 6


Fores

Miglior indipendente, ottima Ducati e meglio di tanti ufficiali...

Ecco il pacchetto che rappresenta al meglio quello che dovrebbe essere la Superbike.

Voto 8


Melandri

E' tornato a remare e a faticare con una moto che non riesce a comprendere e che ricambia la mancanza di intesa. Qui l'anno scorso ha vinto...

Voto 5,5


Savadori

Per essere la pista di  casa, delude anche lui... Dà sempre il massimo, si vede... ma ci si aspetta di più.

Voto 6


Camier

La miglior Honda... e questo la dice lunga...

Voto 6


Mercado

E' praticamente a casa, dopo anni di team italiani e residenza in zona. Si vede. La sua squadra inizia a prendere le misure...

Voto 6

 
Fonte: Misterhelmet Gianluigi Ragno