« back     Data di pubblicazione: 17 giugno 2018 Stampa questa scheda |
MotoGP, Caalunya: Lorenzo vittoria per distacco su Marquez, poi Rossi. Dovizioso ko!
MotoGP, Caalunya: Lorenzo vittoria per distacco su Marquez, poi Rossi. Dovizioso ko!

Il GP di Catalunya finisce nel peggiore dei modi per tutti tranne uno, anzi due.
Lorenzo fa il bis e manda in crisi mistica tutta la Ducati, i tifosi e mezzo paddock. Lo fa a modo suo, con pole, giro veloce e vittoria per distacco. Marquez, alla fine, tampona e tiene la leadership in classifica e Rossi, idem, sale sul podio ed è lo sfidante n1.
Chi se la vede male sono Dovizioso, autoeliminato, Iannone, a malapena in top ten, e tutti quelli che hanno appena firmato il contratto o stanno per farlo. Sono tutti in ombra rispetto ai tre del podio e ad un Crutchlow che fa il suo.
La gara è bella? Diversamente bella. Una gara tecnica che ovviamente non piace agli amanti delle sportellate. Gli out non mancano ma non sono quelli che caratterizzano realmente la corsa.
E adesso? E adesso il campionato è nuovamente riaperto... anche se le chiavi, le ha sempre e solo Marquez!


Al via è Marquez ad andare in testa mentre Lorenzo cede a Iannone ma non a Dovizioso.
Iannone ci prova subito su Marquez ma sbaglia e cede una posizione a Lorenzo che in rettilineo gli sta in scia e lo passa in staccata.
I due spagnoli sono seguiti da Dovizioso e Rossi mentre Lorenzo cerca dei metri sul futuro compagno di squadra.
Altri 2 giri e Dovi  va out tentando di forzare l'andatura.
Lorenzo, marquez, Rossi, Pedrosa, Crutchlow, Petrucci, Zarco, Vinales, Miller e Rabat a chiudere i 10.
A meno 6 e fra i top non è successo nulla mentre va a fuoco la moto di Rabat. Il catalano coraggioso prova a spegnerla e aspetta l'estintore.
A meno 4 Marquez inizia ad avvicinare Lorenzo il cui vantaggio scende a 1.6 secondi... vola intanto Syahrin.
Altro giro e Lorenzo si riprende un paio di decimi su Marquez...e poi un altro paio, girando mezzo secondo più veloce.

Finisce così:
Lorenzo, Marquez, Rossi, Crutchlow, Pedrosa, Vinales, Zarco, Petrucci, Bautista, Iannone!
Pole, vittoria etc etc. Ottimo lavoro di Marquez che poi ha mollato, e di Rossi, che alla fine c'è sempre!

Lorenzo
Due di seguito con pole, giro veloce e una serie impressionante di giri tutti uguali. In Ducati c'è uno che è tornato ai suoi livelli abituali, e l'altro anche. A parimerito con il compagno, può addirittura pensare ad una posizione nel mondiale.
Voto 10

Marquez
E' l'antilorenzo solo simbolicamente. In realtà, dopo essere stato superato, non ne ha mai per raggiungerlo. Alla fine lo capisce e pensa al campionato.
Voto 9

Rossi
E' una superforza che non vince le gare ma tiene in campionato, grazie alla regolarità. Anche oggi sale sul podio in modo accidentale ma non è un regalo come nelle altre situazioni.
Lui c'è sempre e spreme la Yamaha come nessuno.
Voto 9

Crutchlow
Quando non si sdraia Crutchlow è un top rider. Anche oggi risale la china e fa un ottimo lavoro.
Voto 8,5

Pedrosa
Un po' demoralizzato, forse non ancora al 100%, Dani è non molla ma nemmeno brilla.
Voto 8

Vinales
Luci e ombre sulla sua gara. Ad un certo punto sembra scomparire nelle retrovie... verso fine gara, rinviene.
Voto 7,5

Zarco
Non è più il giaguaro di inizio stagione. Da partenti, lui e il team... è evidente che il trattamento cambia.
Voto 7

Petrucci
Ducati ufficiale con prospettive ufficiali. Urge una svegliata.
Voto 5,5

Bautista
Totalmente inosservato, nelle inquadrature e nei ruolini, alla fine fa una buona gara. Bautista è un rider sottovalutato.
Voto 6,5

Iannone
Parte fra i favoriti... poi fa un casino che la metà basta.
Voto 4,5

 
Fonte: Misterhelmet Gianluigi Ragno