« back     Data di pubblicazione: 22 aprile 2018 Stampa questa scheda |
Superbike, Assen: Gara2 a Sykes davanti a Rea e VDMark. Ducati battute!
Superbike, Assen: Gara2 a Sykes davanti a Rea e VDMark. Ducati battute!

Gara2 di Assen, diciamolo subito, è una gara falsata.
Le regole di stravolgimento della griglia, che mandano indietro i protagonisti del podio, privano la corsa di un sicuro duello interno in casa Kawasaki. Il duello, invece, non ha luogo perché Sykes, senza rivali al via, ha la possibilità di fare subito un ritmo indiavolato che riesce a tenere fino alla fine.
Rea ci prova ma non riesce a concludere la rimonta, mentre VDMark , a suo agio nella gara di casa, chiude il podio ancora una volta. Alle spalle dei tre, cosa rimane? Il mare di difficoltà Ducati (ad eccezione di Fores), e tanti secondi di distacco a MV, Aprilia, BMW e al resto della compagnia. Distacchi che non c'è depotenziamento o inversione di griglia che possano annullare, anzi, è tutto più confuso.

Cronaca della gara

Al via scatta Sykes poi Fores e Melandri mentre i rider saliti sul podio i gara1 devono rimontare dalla nuova posizione in griglia.
Rea inizia subito, Davies ha invece qualche problema.
Meno 16: Rea e VDMark passano Fores e vanno a prendere Sykes mentre vanno fuori sia Ramos che Mercado.
Sykes ha 3.6 secondi su Rea ma il campione in carica è ormai senza tappi e può correre come meglio crede.

Meno 12 e Sykes non ha momentaneamente cali...è il più veloce e va via sui suoi rivali.
A meno 9 Sykes è l'unico sotto 1.36... gli altri sono decisamente più lenti anche se Rea inizia un duello con VDMark che dura giusto qualche curva.
A meno 4 Sykes inizia a rallentare vistosamente ma i 5 secondi abbondanti lo tengono ancora al sicuro.
Alle sue spalle, Rea, VDMark, Fores, Davies, Torres, Melandri, Savadori, Baz e Razgatlioglu che chiude i 10 davanti a Rinaldi e Giugliano.
Ultimo giro: Sykes, Rea, VDMark, Fores, Davies, Torres, Melandri, Baz, Razgatlioglu e Savadori a chiudere i 10.
Finisce così!

Sykes
E' la sua giornata ma è forte sin dal venerdì. E' anche carico e ritrova la grinta e la sicurezza di quando lottava contro Biaggi.
Voto 10

Rea
L'inversione di griglia lo danneggia e gli fa perdere tempo.
E' solo una perdita di tempo, appunto. Che per di più priva la gara di un duello tutto Kawasaki che invece non c'è.
Voto 9

VDMark
E' a casa e questa pista gli piace. La Yamaha va bene e lui non fa errori. Ma il massimo che può ottenere è un podio ogni tanto.
Un po' pochino.
Voto 8

Fores
Un'altra prestazione brillante.Qualche tempo fa un quarto posto sarebbe stato da festeggiare. Adesso, invece, non basta più.
Voto 8 

Davies
Troppa fatica per essere uno che ambisce al mondiale.
Voto 6,5

Torres
Buona gara, come non è stata male gara1. Ma per fare il Camier c'è ancora molto da lavorare.
Voto 6,5

Melandri
Ok i problemi, ok il feeling che manca, ma la Ducati è una buona moto. Ci ha vinto le gare lui e ce le vince, quando riesce, Davies. E anche Fores fa grandi cose. Protestare meno, lavorare di più.
Voto 5

Baz
Non ha riferimenti, lavora in un team privato e BMW è parecchio lontana dall'essere una moto ufficiale.
Voto 6,5

Razgatlioglu
Deve fare ancora molta strada per uscire dallo stato di rookie ed entrare nella modalità esperto.
Voto 6,5

Savadori
Non è ancora al top e fa, con la sua Aprilia, quello che più o meno faceva mercado. Indiscusso il suo valore... forse Aprilia dobrebbe fare un po' di più.
Voto 6,5

 
Fonte: Misterhelmet Gianluigi Ragno