« back     Data di pubblicazione: 15 settembre 2017 Stampa questa scheda |
Superbike, Portimao: indovinate...Rea, poi VDMark e Melandri. Davies KO!
Superbike, Portimao: indovinate...Rea, poi VDMark e Melandri. Davies KO!
Portimao Gara2 ha una sola variante. La griglia di partenza.
E il podio, perché Davies si autoelimina e lascia il podio a Melandri alle spalle di VDMark, unica novità.
C'è anche qualche sorpasso in più, ma niente che valga qualcosa a livello di classifica. E c'è la MV che rompe a rate, in 2 tempi, privando Camier di un ipotetico buon risultato.
Con Rea irraggiungibile, ancora di più, e Sykes infortunato, Davies perde un'occasione per arrivare secondo, in gara e nel mondiale. Tanto per renderci conto di quello che è in gioco in un campionato che ormai ha più gente in pitlane che sugli spalti.

La cronaca della gara
Al via Camier mantiene la leadership della pole dovuta al cambiamento in griglia, seguito da VDMark mentre Rea inizia la sua super rimonta ed è secondo in un giro e mezzo, poi primo nell'altro mezzo giro successivo.
Meno facile la vita per le Ducati con Davies e Melandri in 6a e 7a posizione fino al doppio sorpasso di Davies che lo porta a ridosso del podio provvisorio.
Meno 18 e al secondo posto c'è Laverty seguito da VDMark e Camier in evidente difficoltà.
A meno 14 Davies passa Laverty e inizia a pensare la sua gara direzione Rea, che però è il più veloce in pista. E' veloce in pista anche Melandri che però è 7° causa errori in apertura...

Metà gara, vanno fuori Camier per rottura e Fores, che perde la 5a posizione per via di una scivolata.
Rea intanto, con 3 secondi abbondanti, non è sazio e rischia anche la chiusura dell'anteriore.
Rinviene intanto Melandri che brucia Laverty e minaccia VDMark ma Laverty si riprende quel che era suo.
Meno 6 e la battaglia finisce. Melandri passa e saluta. Il suo pensiero va al podio di VDMark.
A meno 3 Chaz Davies sbaglia e vola nella ghiaia.
Rea, VDMark, Melandri, Laverty, Torres, Savadori, Mercado, West, Badovini, Takahashi.
Archiviata così un'altra dormita, con rari momenti di veglia.

Rea
A passare dalla posizione in griglia n9 alla leadership ci mette un giro e mezzo. E questo la dice lunga sullo strapotere.
Il resto della gara la passa non accontendandosi di quel che ha.
Voto 10

VDMark
Il secondo posto è un regalo firmato Chaz Davies, che forza, o sbaglia, o non si sa... e a 3 giri dal termine va nel sabbione.
Ma VDMark si guadagna tutto quel che porta a casa... niente da dire.
Voto 9,5

Melandri
Con la moto che flette come un origami, ha alti e bassi. Parte bene, poi perde tempo, poi ancore bene, etc. Alla fine va sul podio e sappiamo anche perché. Gara d'esperienza.
Voto 8,5

Laverty
Tiene duro e rende la vita complicata a Melandri e non solo.
Almeno dà spettacolo... in crescita.
Voto 8

Torres
Non è contento della sua moto e della sua gara, nonostante si  distingua per estro e combattività.
Voto 7,5

Savadori
Un po' insabbiato dal gruppone... peccato perché parte benino...
Voto 6,5

Mercado
Lotta e combatte.. e stavolta pochi errori.
Voto 6,5

West
E' tornato... non che faccia sfracelli, ma almeno c'è.
E non sfigura.
Voto 6,7

Badovini
Con la moto che ha, può accompagnare, solo.. e invece si toglie più di qualche sfizio.
Voto 8

Takahashi
Finisce in top ten in una pista che lui non conosce, su una Honda che nessuno sembra conoscere veramente.
Voto 6
 
Fonte: Misterhelmet Gianluigi Ragno