« back     Data di pubblicazione: 2 luglio 2017 Stampa questa scheda |
MotoGP, Schsenring: Marquez vince ma Folger dà il wurstel a tutti! Battute Yamaha e Ducati ufficiali!
MotoGP, Schsenring: Marquez vince ma Folger dà il wurstel a tutti! Battute Yamaha e Ducati ufficiali!

Delfinarium pre gara e gara asciutta, mandano in tilt tutte le previsioni tranne una: la vittoria agile di Marquez che pure un osso duro lo deve masticare. Lo spagnolo vince la gara e va in testa al mondiale ma la rivelazione del week end non è lui bensì Folger, pilota di casa che sulla Yamaha privata batte Pedrosa e tutti gli altri, rifilando alle Yamaha ufficiali ben 15 secondi dopo essersi trasformato in Zarco che invece si trasforma in lui.

Giornata nera per le Ducati di Dovizioso, Lorenzo e Petrucci, questi ultimi fuori dai 10. Fra le "rosse" si salva Bautista che però arriva parecchio lontano da quello che conta.

Alla fine il mondiale è livellato. 4 piloti in 10 punti e la ormai classica rivelazione di giornata che sembra essere diventato uno standard della MotoGP degli ultimi tempi.

I big sono tutti in corsa per la classifica... praticamente tutti più o meno contenti e resa dei conti rimandata.


La gara

Al via Marquez, Pedrosa, Lorenzo, con le Honda già sgranate rispetto al gruppo. Seguono Folger, Petrucci, Rossi ed Aleix Espargaro mentre Dovi e Vinales chiudono i 10 alle spalle di Crutchlow.

2 giri e Folger passa Lorenzo che ha già Petrucci addosso e lo passa dopo poco mentre Rossi lotta con Crutchlow per la 6a posizione.

26 da fare e Folger passa Pedrosa girando più veloce di Marquez che lo precede. 3 curve e Folger è davanti.

Meno 24 e Rossi passa Lorenzo... Dovi non riesce e deve rimandare. Folger continua a martellare e a precedere Marquez e Pedrosa davanti a Petrucci e a Rossi che viene su allegro.


Il tema a meno 22 diventa il duello a 3 fra Petrucci, Rossi e Dovizioso mentre Espargaro ha passato Lorenzo che inizia a cedere.

Altro giro, altro gioco: Rossi passa Dovizioso e Petrucci ed è in 4a posizione per quanto molto attardato rispetto a Pedrosa.

Meno 20 e Marquez ripassa anche grazie ad un errore di Folger.

Nel frattempo Lorenzo cede a Vinales e Petrucci ad Aleix Espargaro.


Meno 16: Marquez ha ancora Folger alle calcagna mentre Espargaro fa una serie di errori he fanno passare petrucci e Vinales mentre Lorenzo è alle spalle di Bautista e Crutchlow, in 11a posizione.

Meno 12 e Dovi attacca Rossi e passa ma il dottore replica e con Vinales di mezzo è un duello a 3.

In 2 giri Vinales si libera di Dovizioso e Rossi ma sono arrivati anche Bautista e Aleix Espargaro.

A meno 8 è ancora tutto come prima con l'eccezione di Bautista che passa Dovizioso per la 6a posizione.


A meno 4 Petrucci è crollato in 13a posizione mentre Iannone è andato out. Marquez guida la gara e Folger resiste davanti a Pedrosa che appare al sicuro nei confornti delle due Yamaha ufficiali.


Marquez, Folger, Pedrosa, Vinales, Rossi, Bautista, Aleix Espargaro, Dovizioso, Zarco, Crutchlow e Lorenzo fuori dai 10 davanti a Petrucci.


Marquez

Lo spagnolo vince gestendo la gara dall'inizio alla fine senza problemi reali e diventa leader di campionato. Niente altro da aggiungere. La cronaca è sufficiente.

Voto 10


Folger

La super gara del tedesco è inferiore solo a quella di Marquez.

In realtà l'uomo di casa fa da detonatore nei confronti dello spagnolo. Folger tiene duro fino all'ultimo mettendo su uno spettacolo nello spettacolo. Rifilare 15 secondi alle Yamaha ufficiali, poi...

Voto 9,5


Pedrosa

Efficace, veloce e perfetto uomo squadra.

Serve anche da materasso per la classifica mondiale, allontanando, seppur solo di un pelo, gli inseguitori da Marquez.

Voto 9


Vinales

Parte morbido e poi cresce con il passare dei giri, l'opposto del suo compagno di squadra. La strategia migliore, è la sua.

Voto 8,5


Rossi

Sembra più appuntito di quello che è in realtà, ma alla fine con mestiere e talento si tiene attaccato al treno dei contendenti finali.

Voto 8


Bautista

Una delle rivelazioni del giorno. La Ducati con lo step evolutivo gli piace e lui la fa funzionare bene.

Voto 8


Espargaro

Un'Aprilia davanti alle Ducati ufficiali è sempreun bel vedere.

Ormai il gap è quasi colmato. Quasi però eh.

Voto 8


Dovizioso

Di lui piace che oramai non ha più paura di niente e di nessuno e i confronti li fa a muso duro. Oggi non è giornata per il pacchetto ma il pilota c'è.

Voto 7


Zarco

Come piazzamento e condotta di gara prende il posto del suo compagno di squadra nel week end in cui quest'ultimo prende il suo.

Voto 6


Crutchlow

Lotta e si dibatte ma poi cede e si ritrova ai limiti della top ten.

Voto 6


 
Fonte: Misterhelmet Gianluigi Ragno