« back     Data di pubblicazione: 27 maggio 2017 Stampa questa scheda |
Superbike, Donington: Gara1 a Sykes, poi Haslam e Lowes. Rea e Davis vanno out!
Superbike, Donington: Gara1 a Sykes, poi Haslam e Lowes. Rea e Davis vanno out!

A Donington, meteo capriccioso, va in scena la gara delle occasioni perdute e delle strisce positive incredibili, contornata da wild card sul podio e distacchi abissali.

Sykes porta a casa la vittoria consecutiva n9, seguito da Haslam (wild card con Puccetti) e Lowes, finalmente in piedi.
Melandri butta via un podio all'ultimo giro mentre Davies fa anche peggio finendo a terra quando è su un podio virtuale che, visti i distacchi, nessuno sembra potergli scippare.
A Donington per gara 1 va in scena anche l'umiliazione definitiva delle Aprilia Milwaukee, staccatissime da tutto e tutti, soprattuto da quella privata di Mercado, decisamente più competitivo su una moto nemmeno parente di quelle affidate al team britannico.
Il campionato? E' ancora chiuso, ma almeno una sbattutina oggi è arrivata.

La gara

Al via al comando ci va Chaz Davies seguito dalle Kawasaki ufficiali, da Haslam e Mercado... davanti non cambia nulla, la lotta è fra Davies e un assortimento di Kawasaki.
Chaz Davies spinge per sfuggire alle verdone e va out per una scivolata che non lo manda fuori definitivamente ma di sicuro gli fa buttar via una gara da leader.

A meno 14 con Davies ancora in gara ma fuori dai 10, Rea guida la corsa seguito da Sykes, Haslam e Melandri che lotta con Mercado.
Meno 10 e Sykes passa fino ad esagerare. Il duello con il suo caposquadra inizia a caratterizzare la gara.
Sykes riprova a meno 6 nello stesso punto e questa volta riesce a tenere.
Alle spalle dei due Haslam, Melandri, VDMark, Lowes e Mercado, Camier, Davies e Fores.
Ultimi giri: Sykes incrementa il suo vantaggio mentre Rea perde decisamente terreno e vede avvicinarsi il duo Haslam-Melandri
Meno2 e Rea va out causa pneumatico posteriore che cede e lo lancia via...fornendo una spiegazione all'innalzamento dei crono precedenti.

Alla fine Sykes vince la sua 9a gara consecutiva a Donington, poi Haslam, Lowes, Melandri, VDMark, Camier, Mercado, Davies, Torres, Fores

Sykes
A Donington vince la sua gara consecutiva n9.
Purtroppo non è dato sapere se la striscia positiva sarebbe stata interrotta da Rea, se quest'ultimo non avesse avuto un problema alla gomma.
Resta il fatto che fa quello che vuole. Finalmente.
Voto 10

Haslam
A vederlo sembrerebbe fuori forma, ma a poche miglia da casa sua, in una pista in cui dà lezione tutta la settimana, è quasi imbattibile. Sulla moto di Puccetti lo aspettano un altro paio di wild card e l'intera stagione 2018.
Voto 10

Lowes
Un podio che è una boccata d'ossigeno in una stagione a dir poco fallimentare per lui e la sua squadra. Per adesso non basta ma è meglio di niente.
Voto 9

Melandri
Nella giornata nera di Davies, Butta via un podio e lo regala a Lowes. Problemi a parte, per Ducati le sorprese, negative, non finiscono mai.
Voto 7,5

VDMark
Ogni tanto archivia una gara di qualità e non fa super pasticci.
Voto 7

Camier
In una pista che conosce molto bene, con un pacchetto che non eccelle ma che almeno è garantito, supera per professionalità persino i problemi incontrati nelle sessioni precedenti.
Voto 8

Mercado
Con una Aprilia nemmeno lontanamente paragonabile a quelle ufficiali, se le mette dietro di un bel po'... e non è la prima volta. Per quanto riguarda il risultato in classifica, tiene botta fino a 3/4 di gara, poi cede. Ma è comunque un ottimo risultato.
Voto 8

Davies
E' vero che nella sua condizione le deve provare tutte, ma rischiare uno zero tutte le volte non è la soluzione migliore per contrastare le Kawasaki.
Voto 5

Torres
Niente male. Prestazione di tutto rispetto per quello che è pur sempre un team privato.
Voto 7

Fores
Questa volta non riesce a contrastare efficacemente le Ducati ufficiali né ad essere competitivo per le prime posizioni.
Voto 6

 
Fonte: Misterhelmet Gianluigi Ragno