« back     Data di pubblicazione: 29 ottobre 2016 Stampa questa scheda |
Superbike, Qatar: A Davies, gara1, a Rea il mondiale n2!
Superbike, Qatar: A Davies, gara1, a Rea il mondiale n2!
Una gara 1 soporifera con spalti completamente deserti incorona Chaz Davies come vincitore di serata e Jonathan Rea come vincitore del mondiale. A parte questo, garantito, non succede proprio niente.

Al via comanda Davies seguito da Rea e Hayden, poi Sykes e Guintoli...
Fa un errore e finisce in fondo al gruppo, Giugliano, mentre davanti non cambia nulla perché le posizioni sono le stesse... e sono passati due giri.

A meno 11 Guintoli è super reattivo e passa Hayden e Sykes. Il francese è indiavolato... ed è terzo.
Finisce proprio così. Da meno 11 alla bandiera a scacchi non cambia niente.
A Davies, la gara, a Rea, il secondo mondiale consecutivo, chiuso aritmeticamente oggi ma già assegnato da un pezzo! E sotto i primi 10 al traguardo.

Davies
Chiude la stagione come l'ha chiusa l'anno scorso.
Famelico. L'anno prossimo sarà un brutto cliente.
Voto 10

Rea
Tiene duro ma si capisce da subito che gli interessa soprattutto controllare la faccenda. Era solo questione di poveri numeri, perché è da un po' che ha vinto.
Voto 10

Guintoli
Torna sul podio e finisce la stagione in crescendo, come da sua abitudine. Brutto, l'infortunio. Ben tornato.
Voto 9,5

Sykes
Capisce che non ce la fa e allora molla, anche lui.
Voto 6

Hayden
Hayden è bello vispo ma fra qualifiche e gara non c'è paragone.
Voto 7

Fores
Come al solito fa il suo lavoro. E pensare che è praticamente a piedi... a meno di colpi di scena.
Voto 7

Lowes
Mai inquadrato... bello lontano. A parte la partenza... poco.
Ma non è colpa sua.
Voto 6,5

Torres
Lo spagnolo si impegna sempre. Ovviamente non va sempre tutto secondo i piani. 
Voto 7

VDMark
Bello aggressivo, paga una qualifica delle sue di quando non è in giornata. E la gara cambia di poco.
Voto 6

Savadori
Una bella rimonta dopo un contatto con Giugliano... gli fa risalire la classifica ma non può proprio fare di più.
Voto 7
 
Fonte: Misterhelmet Gianluigi Ragno